Mio figlio guarda i video porno gay: cosa fare?

Published by:

filgio-guarda-porno-gay-su-internet

Al giorno d’oggi c’è un mercato che non accenna ad entrare in crisi: stiamo parlando del porno. Sono milioni gli uomini (e le donne) che, sempre più frequentemente, utilizzano il web per cercare e guardare filmati hot. Tutto ciò, però, soprattutto per la fascia più adulta della popolazione, può ancora costituire un problema: ma è davvero così?

Quante donne hanno scoperto, anche solo per caso, che il marito o il compagno nascondeva filmati hard sul computer o sul cellulare? I numeri parlano chiaro: i casi sono davvero tantissimi. Tutto questo, a volte, può intaccare il legame di coppia: moltissime donne tendono a vedere questo ‘passatempo maschile’ come un vero e proprio tradimento!

Ma cosa succede quando ad essere ‘beccati’ sono i figli?

Rosa, casalinga di 40 anni, racconta la sua esperienza: “Mio figlio di diciannove anni trascorreva parecchie ore al giorno nella sua stanza, chiudeva la porta a chiave e non avevo idea di cosa facesse. Un giorno ho deciso di controllare il suo portatile e ho scoperto una lista lunghissima di siti porno gay: filmati con uomini adulti, biondi, latini, insomma c’era davvero di tutto! Ho provato a parlarne con lui, ma si rifiuta anche solo di dare una spiegazione!“.

Il problema qui è di comunicazione: la madre, giustamente preoccupata, vorrebbe stabilire un dialogo con il figlio che, per paura o imbarazzo, tende ad evitare l’argomento. Come affrontare la situazione? Affrontare il discorso con minacce, urla ed offese personali serve a poco: il ragazzo, sentendosi attaccato, tenderebbe a chiudersi ancora di più in se stesso. Meglio, allora, stabilire un clima libero e sereno, lasciando che sia lui a fare il primo passo per trattare l’argomento.

Intanto, però, è bene che i genitori imparino a cogliere alcuni campanelli d’allarme: guardare video porno non costituisce di per sè un problema, finché si tratta di un passatempo occasionale. Il problema sorge quando ciò sostituisce il contatto fisico reale, per cui la persona cessa di intrattenere rapporti personali, per chiudersi in un ‘mondo di immagini’.

Inoltre, è bene documentarsi sui tanti pericoli che la rete nasconde: pedofilia, gente senza scrupoli, furti di identità. Conoscere i rischi è utile per evitare problemi in prima persona, e per mettere in allerta anche i propri figli che, per ingenuità, potrebbero cascare nelle ‘trappole’ di questi truffatori.

Matrimonio e figli per le coppie gay: utopia o meta raggiungibile?

Published by:

family-day-omosessuali

Da qualche anno si dibatte in Italia sulla possibilità di riconoscere il diritto per le coppie omosessuali a unirsi in matrimonio. In molti paesi europei, le leggi consentono di contrarre matrimonio con persone dello stesso sesso, in Italia, invece, permangono molte riserve e, nonostante tutte le lotte condotte dai sostenitori delle richieste dei gay, il matrimonio, che dà diritto a usufruire di tutti i diritti delle coppie eterosessuali, rimane ancora un miraggio.
Anche la vexata quaestio dell’omogenitorialità divide l’opinione pubblica, scatenando dispute accese e suscitando polemiche, spesso strumentalizzate dai vari partiti politici che ambiscono a ritagliarsi la propria fetta di simpatizzanti, appoggiando i sostenitori della famiglia composta da genitori gay o ergendosi a paladini della famiglia tradizionale. In questi ultimi giorni la questione ha assunto contorni più netti, in seguito al “Family Day” che ha riproposto la validità del modello familiare tradizionale, suscitando, com’era prevedibile, la reazione di quanti si battono da tempo per l’equiparazione dei diritti tra coppie gay e nuclei familiari eterosessuali. Anche gli esperti si dividono, alcuni sostengono che vivere con genitori dello stesso sesso potrebbe avere una ricaduta negativa sulla psiche del bambino, creando disorientamento e condizionando le future dinamiche relazionali. In realtà, a ben pensare, anche nelle famiglie tradizionali, in alcuni casi, si innescano processi difficilmente controllabili che influiscono negativamente sulla crescita del bambino, si pensi ai conflitti che scaturiscono dalle tensioni tra genitori in crisi che creano altrettanto disorientamento, oppure al vedere dei video porno gay in fase adolescenziale. Non è possibile garantire ai figli un ambiente sempre protetto al riparo da situazioni conflittuali che minano alle fondamenta il sistema stesso della famiglia. Proprio per questo motivo, non è possibile esprimere “a priori” un giudizio sulla validità dell’uno o l’altro modello familiare.
L’interesse del bambino deve essere sempre al centro delle preoccupazioni e, certamente, non è possibile negare che il requisito più importante in ogni famiglia è l’amore che i genitori sono in grado di dare ai figli, certo è importante che non ci sia confusione di ruoli, ma è ugualmente importante vivere in un ambiente sereno
La senatrice a vita Elena Cattaneo ha affermato, in base a dati scientifici, tra i quali gli studi compiuti dall’ dell’American Academy of Pediatrics del 2006, che non si riscontra alcuna differenza tra bambini appartenenti a famiglie eterosessuali e quelli allevati da coppie dello stesso sesso.
Per quanto riguarda la spinosa questione dell’adozione dei figli del partner, dalla normativa è contemplata questa possibilità, purché ci siano i presupposti affettivi necessari come per qualsiasi altra adozione. La questione è molto controversa, ma, al di là di tutto, l’amore per i figli è un sentimento che non ha sesso e travalica qualsiasi barriera, anche quella insormontabile dei pregiudizi.

Oro e diamanti come investimento contro la crisi

Published by:

oro-e-diamanti-investimento-a-lungo-termine

La società odierna versa in una condizione di incertezza. I giovani faticano a trovare lavoro e a costruire il proprio futuro, il costo della vita è in aumento ed è facile ritrovarsi, in brevissimo tempo, in condizioni di grave difficoltà. È per tale ragione, probabilmente, che il mercato dell’oro e delle pietre preziose sta riscoprendo un periodo di grande fortuna: sempre più famiglie preferiscono investire i propri risparmi in gioielli e beni di lusso, piuttosto che lasciarli in balìa delle banche.

Oltre ad essere un ‘classico’ regalo per la moglie o la fidanzata, il diamante è considerato un vero e proprio investimento. Naturalmente, è bene fare ricerche approfondite, prima di effettuare l’acquisto: i truffatori sono dietro l’angolo, soprattutto in questi anni segnati dalla crisi.

Per fortuna, esistono specialisti in grado di effettuare una seria e professionale valutazione sui diamanti e sulle pietre preziose, al fine di evitare il classico ‘pacco’. In ogni caso, è meglio acquistare soltanto presso negozi rinomati o aste riconosciute, e lasciar perdere le trattative private, specialmente se non si è certi dell’onestà del venditore. Acquistare sul web, ad esempio, è altamente sconsigliato: nonostante si trovino vere e proprie occasioni, molte di esse nascondono delle truffe, soprattutto quando il prezzo del gioiello è stranamente basso. Dato che si tratta di spese ingenti, è bene quindi tenere gli occhi ben aperti e non lasciarsi tentare da chi promette eccessivi risparmi.

Una volta comprato il diamante o il gioiello in oro, è saggio custodirlo in una cassetta di sicurezza. Esiste infatti un grande mercato di preziosi rubati, per cui è meglio non correre il rischio di subire furti. Anche nel momento dell’acquisto, è bene assicurarsi che non si tratti di merce rubata, per evitare in futuro guai con la giustizia. A giudicare dal numero di attività che acquistano e rivendono oro e gioielli, questo mercato è, purtroppo, in grande crescita.

Nonostante i rischi, però, comprare un diamante rimane un buon investimento, nonché un modo per fare felici le proprie compagne: da secoli, infatti, i gioielli sono considerati il regalo per eccellenza, tanto da essere utilizzati per ‘ufficializzare’ un fidanzamento. Anche ai giorni nostri, sebbene le regole sociali siano parecchio cambiate, oro e pietre preziose continuano ad esercitare un enorme fascino sulle donne: per tale ragione, il valore dei gioielli non deriva soltanto dalla purezza delle materie prime, ma anche dalla forma e dalla lavorazione delle stesse.

La scelta del gioiello giusto, dunque, non dipende soltanto dal valore economico del diamante o della pietra in questione, ma anche da questioni estetiche: il consiglio, quindi, è quello di scoprire i gusti della propria moglie o fidanzata, prima di passare all’acquisto. Il diamante, in questo modo, servirà come investimento sia da un punto di vista finanziario, che sentimentale: non va dimenticato che, di frequente, gli uomini regalano un anello o una collana alla propria compagna, come segno di amore, ma anche per riaccendere il rapporto di coppia!

I pericoli della rete: porno e pedofilia

Published by:

Una bambina davanti a un computer IN UNA FOTO D'ARCHIVIO. In Italia il 60% dei ragazzi tra 14 e 18 anni dichiara di essere stato contattato almeno una volta da sconosciuti su un social network: il dato emerge da una ricerca condotta da Microsoft Italia sul portale Msn, resa nota oggi in occasione della Giornata nazionale contro la pedofilia e la pedopornografia che si celebra domani. ANSA / FRANCO SILVI

Internet è una fonte inesauribile di conoscenza e divertimento, ma nasconde alcuni pericoli: uno di essi è la possibilità di incappare in un pedofilo, un grave rischio soprattutto per i più giovani, che spesso utilizzano il computer da soli e non posseggono ancora la maturità per individuare ‘utenti sospetti’.

Il primo consiglio per tutti i genitori, infatti, è quello di non lasciare i propri figli da soli al computer, soprattutto se navigano in rete. Cercate di controllare, almeno una volta al giorno, i siti che visita e le sue conoscenze virtuali: molti pedofili, infatti, si spacciano per adolescenti per adescare le proprie vittime. Se notate qualcosa di strano, ad esempio un profilo sospetto tra gli amici di Facebook di vostro figlio, non esitate a contattare le forze dell’ordine!

Il secondo consiglio è quello di spiegare ai figli, in maniera chiara e diretta, che la rete nasconde delle insidie, in modo tale che possano individuare anche da soli eventuali contatti o siti rischiosi. Anche i siti porno o le chat che promettono sesso gratis, che la maggior parte degli adolescenti ama frequentare, sono fonte di pericoli: dietro il profilo di una ragazza carina, potrebbe nascondersi un uomo dall’altra parte del mondo, è bene fare la massima attenzione e non inviare mai materiale o dati personali!

Il terzo consiglio è quello di impostare delle misure di sicurezza sul proprio computer: esistono, infatti, delle impostazioni che impediscono l’accesso a siti porno o immagini esplicite e/o violente, volte appunto a proteggere i più piccoli. Abbiate cura di studiare per bene queste impostazioni, magari con l’aiuto di un esperto, al fine di stare più tranquilli!

Il quarto ed ultimo consiglio è quello di intrattenere un dialogo con i vostri figli, per quanto possa essere difficile con dei ragazzi adolescenti, che spesso tendono a nascondere i propri segreti. La sincerità è alla base di un rapporto sereno: fate in modo che i vostri figli possano parlare con voi delle loro esperienze, anche in campo sessuale o sentimentale, e in questo modo potrete tenere d’occhio la loro vita privata.

Pro e contro delle cassette di sicurezza

Published by:

cassette-di-sicurezza-o-conto-corrente

Le cassette di sicurezza rappresentano un modo sicuro per tenere al sicuro i propri risparmi, ma molti sono scettici sulla loro reale utilità e si lasciano spaventare dai costi eccessivi, che superano, in alcuni casi, di gran lunga, le spese di un comune conto corrente. Vediamo, però. di valutare i pro e i contro delle cassette di sicurezza, che, a conti fatti, sotto certi aspetti, potrebbero rappresentare una valida alternativa agli altri strumenti di deposito.
Che cosa sono le cassette di sicurezza? Si tratta di un servizio offerto dagli Istituti di credito per custodire valori, documenti, oggetti preziosi e anche denaro. Le cassette sono depositate all’interno di stanze blindate che sono praticamente inaccessibili e garantiscono, così, un elevato grado di sicurezza. I vari istituti di credito offrono a diverse condizioni il servizio che permette ai clienti di accedere alla propria cassetta previa trascrizione di ogni ingresso su un registro, sotto la supervisione di un funzionario bancario, chiamato a vigilare sul corretto svolgimento delle operazioni.
A quanto ammontano i costi per l’apertura di una cassetta di sicurezza ed il suo mantenimento? Tenuto conto delle comprensibili variabili legate ai vari istituti di credito,il costo annuo si aggira intorno ai 100-500 euro. Una somma non particolarmente elevata, ma, sicuramente molto onerosa per i comuni mortali, ecco, perché, di solito, sono le persone più agiate che prendono in considerazione l’idea della cassetta di sicurezza per proteggere i loro valori.
In realtà, a ben vedere, l’unico aspetto negativo delle cassette di sicurezza è rappresentato proprio dalle spese, perché, i vantaggi sono sicuramente molti. Chi possiede beni in oro e in argento, gioielli in costose pietre preziose può avere la garanzia di un posto sicuro dove riporre i propri beni, senza l’incubo di dover dotare la propria abitazione di sofisticati impianti di allarme per proteggersi da eventuali furti.
Recentemente, si è molto discusso del fatto che alcuni risparmiatori puntano sulle cassette di sicurezza per sfuggire all’odiosa patrimoniale che grava sui depositi dei contribuenti. Per questo motivo, negli ultimi tempi, si è diffusa la tendenza a spostare il denaro liquido dai comuni conti correnti alle cassette di sicurezza, allo scopo di evitare accertamenti fiscali che potrebbero decurtare in modo significativo il patrimonio. Le opinioni, a questo proposito, sono contrastanti, molti ritengono che l’allocazione del denaro all’interno delle cassette di sicurezza non sia un’operazione priva di rischi, anzi, i costi aggiuntivi eccessivamente onerosi non scongiurerebbero il rischio di ulteriori imposte patrimoniali da pagare. Al di là dei comprensibili dubbi che possono rendere scettici riguardo all’effettiva utilità delle cassette di sicurezza, soppesando su un’ipotetica bilancia i pro e i contro, i vantaggi sono nettamente superiori per chi possiede un cospicuo patrimonio di beni e valori da tenere al sicuro, per i piccoli risparmiatori, ovviamente, la cassetta di sicurezza non rappresenta l’optimum a causa dei costi elevati. In ogni caso, però, in un frangente storico in cui i furti si moltiplicano a dismisura, la cassetta di sicurezza rappresenta la soluzione ideale, preferibile ai comuni sistemi di allarme domestici.

La mania del selfie: dallo scatto delle vacanze alla foto porno

Published by:

ragazze-scatto-selfie

Al giorno d’oggi si sente parlare sempre più di “selfie”. E non solo parlare. Alzi la mano chi non ha mai rivolto l’obiettivo della fotocamera del proprio cellulare verso se stesso e ha scattato la fatidica foto.

Ma perché non chiamarlo semplicemente autoscatto? La definizione di selfie rivela che si tratta proprio di un autoscatto realizzato puntando verso se stessi o verso uno specchio una fotocamera digitale, uno smartphone, un tablet o una webcam. In pratica, bisogna avere a disposizione un qualsiasi dispositivo elettronico che consenta di registrare un’immagine ed il gioco è fatto. Anche una macchina fotografica con pellicola consente di realizzare un autoscatto, se ne sono sempre fatti, ma la foto stampata non permette la diffusione dell’immagine sul web. Infatti, la peculiarità dei selfie è l’uso a cui normalmente sono destinati: la pubblicazione sui social network.

ragazza-fa-sexy-selfie

Ecco perché possiamo parlare di una vera e propria “selfie-mania”. Non si tratta semplicemente di foto, ma di momenti della vita di una persona condivisi con un gran numero di altre persone. Molte di più rispetto a quelle che in passato, prima del boom di internet e dei social network, invitavamo a casa per vedere le foto delle vacanze.

selfie-ragazzo-gay

Oggi abbiamo a disposizione piattaforme su cui possiamo documentare ogni attimo della nostra vita, anche quelli più intimi. In effetti l’approccio social ha aperto una porta anche sul lato sessuale della gente. Così è scoppiata la moda della foto porno. Pornostagram è un’applicazione nata a Lione dal francese Quentin Lechémia che, vista la popolarità di Instagram, ha pensato di creare una piattaforma dove si potessero pubblicare foto erotiche. In quest’ambito il selfie ha qualcosa in comune col suo predecessore, ossia l’autoscatto artistico. Anche se, come è successo per la gran parte delle cose che il web ha rivoluzionato, nei selfie porno sono assenti quegli aspetti tecnici ed artistici che possiamo trovare in una foto di nudo d’autore. La possibilità di scattare facilmente anche con un semplice smartphone e quella di poter pubblicare gli scatti su siti appositi, infatti, ha portato ad una situazione in cui ciascuno di noi può improvvisarsi artista di se stesso. La qualità è chiaramente diminuita, ma il fenomeno ha reso il tutto ad una portata più popolare.

Investire in oro e in argento per costruire il proprio futuro

Published by:

oro_comprare_investire

Investire su qualcosa di poco stabile rappresenta un pericoloso azzardo che potrebbe mettere a rischio i propri guadagni. Investire in oro e in argento, invece, non espone a rischi, perché i metalli preziosi non perdono mai il loro valore di mercato, anche se in alcuni periodi si registra un lieve calo, dopo poco tempo le quotazioni risalgono in maniera vertiginosa.

Perché investire in oro e in argento?

L’oro e l’argento, fin dalla notte dei tempi, hanno evocato sogni di ricchezza e facili prospettive di guadagno. Gli scavi archeologici hanno riportato alla luce gioielli e suppellettili pregiate, a riprova del fatto che i metalli preziosi non sono soggetti alle mode del momento, ma rappresentano una costante in ogni epoca.

In un momento di relativa incertezza economica quali motivi dovrebbero indurci a investire in oro e in argento?

  • Il valore dell’oro e dell’argento rimane sempre elevato, anche nei momenti di crisi;
  • Comprare oro e argento significa avere la possibilità di rivenderli a prezzi elevati;
  • E’ possibile acquistare online in tempo reale, senza muoversi dalla proprie scrivania;
  • L’oro e l’argento sono beni non deperibili, di durata illimitata e garantiscono un patrimonio da sfruttare facilmente in qualsiasi momento.

Comprare oro e argento

“Compro oro” e “Compro argento”, perché non rimangano solo buoni propositi, devono diventare un imperativo categorico per chi aspira a una buona solidità economica.
Perché rischiare di perdere grossi capitali, investendo in settori che non offrono sufficienti garanzie? Perché non provare, invece, a investire su metalli preziosi che rappresentano il passato e il futuro della nostra economia?

La febbre dell’oro

Una volta i cercatori d’oro non esitavano a lasciarsi tutto il loro mondo alle spalle pur di lanciarsi in un’avventura affascinante, ma piena di pericoli, abbagliati dalla febbre dell’oro. Oggi, con un modesto capitale, è possibile ricavare buoni profitti, il trading online rappresenta un modo efficace per cogliere i frutti del proprio investimento, in modo da ammortizzare le spese e costruire, lingotto su lingotto, il proprio futuro.

L’oro e l’argento rappresentano, senza dubbio, un trait d’union tra passato e futuro, un passaporto verso un’allettante stabilità economica.

L’esplosione del porno nel Medio Oriente

Published by:

ragazze_mussulmane_sexy

Il mondo è un posto grande e le lacune culturali sono enormi. Ma ci sono alcune cose che collegano le persone attraverso le frontiere. Alcune persone sostengono che il cibo sia il migliore collante, mentre altri dicono che sia l’educazione. Ma c’è un nuovo concorrente: il porno online.

Il porno viene normalmente fatto e guardato in Medio Oriente e altri milioni lo stanno guardando attorno al pianeta. In effetti alcuni dei principali consumatori di porno del mondo provengono dal Medio Oriente. Secondo i dati diffusi da Google, sei dei primi otto paesi per ricerche porno sono Stati musulmani. Il Pakistan è in cima alla lista al numero uno, seguito da Egitto al numero due. Iran, Marocco, Arabia Saudita e Turchia stanno rispettivamente al numero quattro, cinque, sette e otto. Il Pakistan è al primo posto nelle ricerche porno per animali come maiali, asini, cani, gatti e serpenti.

Secondo una ricerca fatta da PornMD, i termini “video porno squirting”, “video porno pompini” e perfino “Kendra Wilkinson” (ex fidanzata di Hugh Hefner) appaiono i primi 10 più ricercati termini provenienti da paesi come l’Iraq, la Siria e l’Iran. Le parole “video porno arabe” sono i termini porno più cercati in Egitto, Iran e Siria.

Le specifiche sono rappresentative di un cambiamento più ampio che si svolge in una società controllata da norme morali estreme. Il fatto che le tendenze porno all’interno della regione possano anche essere monitorate è impressionante, dato che la vendita di materiale erotico è vietata in quasi tutti i paesi arabi, ad eccezione del Libano e della Turchia.

Nel 2009, il governo iracheno con le nuove leggi sulla censura ha vietato diverso materiale ritenuto dannoso. Taher al-Naser Hmood, ministro culturale del paese, ha affermato: “La nostra Costituzione rispetta la libertà di pensiero e la libertà di espressione, ma che dovrebbe venire con il rispetto per la società nel suo insieme e per il comportamento morale. Non è facile bilanciare sicurezza e democrazia. E’ come essere un funambolo. ”

Ahmed Mohammed Raouf, ingegnere capo della Società di Stato per i servizi Internet, ha detto al New York Times, “Io non voglio fermare una persona che vuole vedere una certa cosa, ma voglio proteggere la società.”

Più di recente, il governo dell’Arabia Saudita ha annunciato di aver violato e disabilitato circa 9.000 account Twitter associati alla pubblicazione di porno gratis e arrestato molti dei proprietari. La mossa è stata organizzata dalla Commissione per la Promozione e la prevenzione del vizio, noto anche come pudore, la polizia religiosa saudita.

La buona notizia per i fan del porno nella regione è che un sacco di queste restrizioni sembra abbastanza facile da superare. Non è raro trovare i venditori lungo le strade armati di video porno.

Mia Khalifa, una ventunenne nata in Libano, è stata appena votata “PornoStar numero 1” su Pornhub, uno dei più importanti siti porno tube gratis che sta alla posizione numero 73 tra i siti più visitati al mondo, secondo la società di analisi Alexa. Khalifa si trasferì negli Stati Uniti all’età di 10 anni con la sua famiglia.

Khalifa, nei suoi film pornografici, gioca molto con il suo look arabo, a volte indossando un hijab mixato con scarpe sportive e trucco teso a rimarcare il suo esotismo. La sessualità grezza di Khalifa dissolve letteralmente gli stereotipi occidentali comuni sulle donne musulmane.

Molti musulmani conservatori hanno preso di mira Khalifa via Twitter, scrivendo cose come, “#miakhalifa, ti rendi conto che tu sarai la prima persona a finire nel fuoco infernale vero?” Un altro utente ha postato un’immagine modificata di un militante dell’Isis che tiene in mano la testa decapitata di Khalifa.

E lei non è sola. Dopo che Sila Sahin, attrice turco-tedesca, ha posato nuda per l’edizione tedesca di Playboy, ha ricevuto un gran numero di critiche. Le discussioni su siti web islamici a riguardo sono: “Lei deve pagare” e “Deve stare molto attenta.” Un utente ha scritto: “Io l’avrei uccisa perchè non si adatta con la mia cultura”.

Si tratta di un problema di sesso? O è un problema porno? O è solo un altro incidente di percorso in un percorso lungo e spinoso verso la parità di genere? Le donne sono messe al centro della scena in un sacco di pornografia, dopo tutto. Forse alcuni in Medio Oriente non sono interessati a vedere che questo accada. O forse credono che il sesso debba essere limitato a uno spazio più privato. Molti Stati musulmani dichiarano che la morale sociale cementata nei millenni non deve essere violata. I dati là fuori, tuttavia, suggeriscono che il loro pubblico la veda diversamente.